Gubbio – Aratorio Macellazione Carni

Fattoria solidale

L’ultimo progetto realizzato in questa singolare “fattoria solidale” di Gubbio serve a completare quasi del tutto la filiera dell’allevamento e della distribuzione di carni, specie quelle dei piccoli animali da cortile.
Quest’anno, infatti, l’Aratorio Familiare di Gubbio, grazie ai fondi dell’8xmille, ha potuto realizzare un piccolo mattatoio interno alla struttura, con annessa una piccola macelleria per la vendita e la distribuzione delle carni provenienti dagli animali allevati nella “fattoria solidale”, in particolare il pollame.

Tra serre, orti e campi coltivati, oltre ai polli, la fattoria ospita vitelli, suini, cavalli e asini.
L’Aratorio Familiare di Gubbio è un’opera “segno” che esiste in diocesi da oltre dieci anni e che nasce nel contesto delle realtà Caritas. Si basa su una rete di famiglie, con genitori e figli, che hanno scelto di vivere secondo i ritmi della natura, coltivando la terra e allevando animali all’insegna della condivisione e della semplicità.

Tutto viene svolto nel rispetto dei ritmi della natura, dei cicli delle stagioni, della sostenibilità ambientale.

Uno stile di vita incentrato sulla pazienza, sul silenzio e sulla cura: intorno all’Aratorio di Gubbio, oltre che tante famiglie, ruotano anche molte associazioni perché – grazie alla collaborazione con la Diocesi e il Comune di Gubbio – in questo luogo speciale arrivano persone con percorsi di recupero dal carcere, giovani che vivono l’abbandono scolastico e anche pensionati che spontaneamente lasciano i loro orti per occuparsi dei terreni dell’Aratorio.